• Sofia Raffagnato

Vorrei essere stata bambina




Autrice: Jessica Gialdisi

Editore: Pesciolino Rosso

Lunghezza stampa: 160 pagine

Genere: autobiografia

Prima di leggere questa storia mi sono documentata sulla casa editrice, non avendola mai sentita in precedenza. Pesciolino Rosso è un’associazione di Brescia nata in seguito alla morte di Emanuele, nel 2013, dopo una serata durante la quale aveva assunto una droga sintetica. In questa associazione ogni persona racconta il proprio percorso di rinascita dal dolore e il modo in cui è sempre possibile ritrovare la serenità.

La storia di Jessica è alquanto toccante: venne al mondo nel 1995 da due genitori tossicodipendenti, i primi giorni dopo la sua nascita la madre non si sentì pronta per accudirla e la abbandonò in ospedale. Il padre per non perdere la figlia decise di iniziare un percorso di disintossicazione e la bambina fu affidata ai nonni paterni, che divennero i suoi angeli custodi. Dopo anni i genitori uscirono dalla comunità e Jessica sperò di potersi finalmente concedere una famiglia normale. Tuttavia il suo sogno non prese forma, a causa delle frustrazioni e della rabbia inespressa dei genitori, schiavi degli errori e del loro stesso passato. Nel 2009 iniziò a frequentare l’istituto alberghiero dove conobbe Carlo, il suo primo amore e colui che le resterà accanto nonostante le avversità. Dopo essere rimasta incinta in giovanissima età, un aborto spontaneo la fa ricadere nel baratro.

Un evento molto grave si verificò nel 2018, anno in cui avvenne il suicidio della madre e lei prese carico i suoi tre fratelli.

Una storia tragica, da cui trasuda una forte voglia di rinascita, un inno alla speranza che tutto potrà sempre migliorare.


Clicca QUI per acquistare il libro.

Clicca QUI per visitare la pagina instagram dell’autrice.

Clicca QUI per visitare la mia pagina Instagram.


Scrivimi per avere la recensione del tuo libro.

Sofia Raffagnato

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Memento Mori

Fanny Grunt